Mercoledì 30 gennaio andrà in scena “Enrica la Tradita” di Francesca Berger al Teatro delle Muse

Cari amici, siamo lieti di proporvi un’interessante iniziativa! Mercoledì 30 gennaio alle 21.00 andrà in scena al Teatro delle Muse – via Forlì 43, Roma – “Enrica la Tradita”, un’appassionante commedia scritta e diretta da Francesca Berger, che vedrà in scena Salomè da Silva nei panni di una romantica sognatrice in compagnia di altri personaggi femminili assurdi ed esilaranti. Non mancate!

Salomè da Silva in Enrica La Tradita

Al Sax Fabrizio Dottori Regia e di Francesca Berger

Di seguito la sinossi:

Enrica è nel suo accogliente soggiorno e chiacchiera con la provocante investigatrice Miriam, che ha delle perplessità sul fidanzato e sul credo spirituale dell’innamorata e svagata padrona di casa, darà luogo così a una divertente indagine.

All’appartamento ha anche accesso Lulù, splendida aristocratica stanca degli uomini e della vita, che felicemente infelice ha scelto Enrica quale sua coach; una vicina napoletana entrerà con delle rose, lei è paradossale e sensitiva con la passione degli horror in Tv, poi, una colf biondissima inviata da un’agenzia di ultima generazione perderà il tempo retribuitole con le sue piccanti riflessioni.

A fare da trait d’union nell’ambiente super spirituale, tra una quotidianità a tratti schermata da una sorta di indifferente asocialità e l’anima, che a sua volta in tutti noi vuole sopravvivere c’è la musica, che per la life coach Enrica è terapeutica: la musica che aleggia nell’aria è incarnata da un sassofonista.

Il finale da farsa è sorprendente. È possibile comprare il biglietto in sede AINA (via nomentana 1367, Roma): una parte del ricavato sarà devoluto a favore del progetto Bimbi del Meriggio, centrato sulla gestione del villaggio-famiglia di Nchiru, nella regione di Meru. Bimbi del Meriggio (noto localmente come AINA Children’s Home) offre ospitalità a bambini (maschi e femmine) sieropositivi a partire dalla nascita.

Per info e costi:

  • 0641400011
  • 3490930040
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.