Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)
Home Bimbi del Meriggio Perché questo progetto

Perché questo progetto

 

Siamo stati accanto ai bambini in difficoltà dell'ospedale Sant'Anna di Igojii fin dal 1993. L'ospedale, in quel periodo, era interamente gestito dalle suore dell'ordine di Don Orione: l'AINA, invece, vi gestiva uno spazio specifico dedicato ai bambini malnutriti. Venivano loro offerte in primo luogo le cure mediche necessarie, ma anche uno spazio protetto, di giochi e di studio. Nel corso del tempo, pero', il problema dei bambini sieropositivi, spesso orfani, è emerso in tutta la sua chiarezza e drammatica estensione: le famiglie povere abbandonavano i neonati, le cui madri spesso morivano durante il parto, davanti al cancello dell’ospedale; altri, di poco più grandi, venivano abbandonati in uno stato di grave denutrizione. Non abbiamo allora voluto continuare ad offrire un intervento limitato nel tempo ma – anche in seguito alla pressione delle comunità locali e grazie all'incoraggiamento che ci arrivava dai nostri sostenitori italiani – abbiamo pensato ad un progetto a più largo raggio, che offrisse ai bambini non solo cure e protezione ma anche un lungo sguardo  verso il loro futuro.

Il Kenya ha avuto una delle peggiori epidemie di AIDS e HIV al mondo, con il periodo più drammatico nel 2000: oggi la percentuale si è ridotta al 6.3% della popolazione, grazie ad una maggiore consapevolezza della popolazione e all'impegno del governo in campagne informative e di prevenzione. Si stima comunque, secondo avert.org e unaids.org, che circa 1 milione e mezzo di persone vivano oggi con l'AIDS in Kenya e che 1 milione e duecento bambini siano rimasti orfani a causa dell'AIDS. E' quindi fondamentale che cresca l'impegno per la cura di chi è colpito (di quelli sieropositivi, solo un bambino su 3 riceve cure appropriate) e perchè si riduca drasticamente l'infezione da madre a figlio (nel 2009 ci sono ancora stati circa 23mila bambini infettati alla nascita).

Pregiudizi, discriminazioni, la mancanza di informazioni adeguate, il forte costo dei farmaci da somministrare sia in fase pre-natale che dopo la nascita, spingono le famiglie ad abbandonare i bambini appena nati o pochi anni dopo la nascita quando si rendono conto della complessità e del costo delle cure.

E' da qui che nasce il nostro progetto di realizzare il villaggio “Bimbi del Meriggio”. Inizia cosi' nel 2005 la raccolta fondi, segue l’acquisto del terreno con le varie fasi di costruzione e finalmente - nel 2010 - l’apertura del centro.

Ultimo aggiornamento (Giovedì 05 Maggio 2011 10:03)

 
Bomboniere
Dona Ora !

Cerca nel sito
Network

Potrete seguire Aina Onlus anche nei seguenti canali:

AINA Onlus

AINA-Onlus

AINAOnlus

Fundraising

Newsletter

Iscriviti per tenerti informato sulle nostre attività







Other language
Italian Afrikaans French German Hindi Portuguese Russian Spanish Turkish
Provenienza visitatori